Roma - Teatro dell'Angelo - 15/16 aprile 2014 ore 20.45

WORLD CRISIS THEATRE

"ESPOSTI A TUTTO" + "THE EUROPEAN CRISIS GAME"

La Transplanisphere presenta
"THE UROPEAN CRISIS GAME"

Liberamente ispirato a "The Power of Yes" di David Hare

 

 

Il Progetto World Crisis Theatre di La Transplanisphére (WCT) esplora la crisi europea attraverso la lente di un gioco di ruolo!
In un mondo in cui le economie mondiali sono estremamente vulnerabili e intorno ad esse si sono innescati dei giochi d'azzardo ad alto rischio, European Crisis Games mira a mettere in discussione la "commedia" delle nostre attuali condizioni finanziarie.
Otto cittadini europei si trovano a fare i conti con il gioco d'azzardo del debito sovrano, i futures e gli hedge fund.
Potrete ascoltare le parole di economisti, banchieri, politici, commercianti ...
Otto cittadini europei cercheranno di svelare i miti e segreti degli algoritmi e formule matematiche.
Otto cittadini europei cercheranno di capire come il desiderio insaziabile di denaro, il potere, e il rischio ci hanno portato sull'orlo della rovina finanziaria.
La domanda è - a che punto arriverà la gente per vincere il gioco della crisi?
La domanda è - a quale punto le regole non valgono più?
La domanda è - cosa accade se effettivamente si spingono troppo lontano?

Liberamente ispirato da The Power of Yes di David Hare
Concezione e Direzione Creativa: Bruno Freyssinet
Direttore Musicale: Grégory Veux
Collaboratori artistici: Nathalie Yanoz, Ikse Maître, Katerina Kokkinos Kennedy
Suono: Julien Lafosse
Direttori di produzione: Juliette Bompoint, Julie Paule

con:
Clémence Chatagnon
Hayet Chouachi
Hugo Miguel Coelho
Dimitri d'Urbano
Julien Lafosse
Marilou Malo
Samuel Roger
Linus Sundqvist
Grégory Veux
Jessica Walter Gabory

Con il supporto della European Commission - Culture Programme.
La Transplanisphère (France) con Teatermaskinen (Sweden) - The International Theatre (Italy)
Ex Quorum (Portugal) - Vera-liv (Iceland) - Panteion University (Greece)
with the participation of Bildung Und Integration (Germany)

World Crisis Theatre
WCT propone un incontro di artisti professionisti e giovani provenienti da diversi paesi europei. Il loro obiettivo comune è la creazione di opere teatrali che trattano la crisi finanziaria del 2008 e quella attuale, attraverso l'organizzazione di attività pubbliche.
Il progetto si basa sull'ultima opera del drammaturgo inglese David Hare, The Power of Yes - un "documentario" teatrale di indagine al cuore della crisi finanziaria come è stata vissuta in Gran Bretagna.
Ora la crisi del 2008 è diventata globale, e in questa crisi i cittadini europei sono chiamati ad interpretare talvolta il ruolo di vittime e talvolta quello di giudici dei loro vicini. Questo è uno dei punti di forza del progetto, che consente quindi il confronto dei punti di vista provenienti da diversi paesi partecipanti, una visione incrociata tra i popoli.

Il progetto si svolge su 2 livelli, dal settembre 2012 al luglio 2014:
1. Gruppi di giovani non professionisti provenienti dai paesi partecipanti hanno indagato, come ha fatto David Hare, sulle attuali implicazioni della crisi finanziaria [periodo: 12 ottobre / giugno 13]. Queste indagini hanno portato alla scrittura di opere teatrali nel corso di un laboratorio teatrale europeo che è culminato in un incontro collettivo di tutti i gruppi coinvolti (Sifnos, Grecia, 13 luglio). Da qui poi sono nati dei veri e propri spettacoli in ogni paese sotto la guida di professionisti.
2. Una compagnia teatrale di 10 attori professionisti provenienti da ogni paese coinvolto si è formata per mettere in scena The European Crisis Game (liberamente ispirato da The Power of Yes). Lo spettacolo è recitato in inglese, in tour nei paesi partner partecipanti al progetto (periodo aprile-maggio 2014). A questo spettacolo sarà abbinato lo spettacolo indicato nel primo punto, mettendo così l'intero progetto in prospettiva.